Struttura

LA STRUTTURA

E’ grazie al lascito di Marianna Camparo detta Marianin ed al lavoro volontario di centinaia di uomini che ha preso forma il progetto di una casa di riposo a Castelrosso; costruita tra il 1970 e il 1974 sul sito della vecchia casa Parrocchiale, completata negli anni ottanta con il piano per non autosufficienti, la struttura ha subito vari ampliamenti fino all’attuale ultima ristrutturazione.

Dal punto di vista architettonico l’edificio è composto di una struttura principale su quattro piani e di un distaccamento “villino” accessibile sia dall’esterno sia dall’interno mediante un sottopassaggio.

In generale si gode di ampi spazi comuni all’interno: si può usufruire della grande sala da pranzo e della sala tv e ricreazione, poste al piano terra e di una attrezzata palestra. Nei due reparti sono presenti sale da pranzo e sale tv, ma di dimensioni più raccolte. Al piano interrato sono presenti i dispenser per caffè e bibite.

Durante le visite i famigliari possono accedere a tutti i locali comuni e alla camera del loro congiunto, compatibilmente con le condizioni di salute di quest’ultimo e con l’organizzazione della struttura.

All’inizio del 2010 il primo e il secondo piano sono stati completamente ristrutturati; tra il 2011 e il 2012 sono stati ristrutturati il piano terra e il piano seminterrato; nel corso del 2012, infine, è stato ristrutturato il villino.

In base all’autorizzazione al funzionamento n.123 del 21/2/2013 e all’accreditamento n.123 del 21/2/2013 la casa di riposo “la fraternità” è divisa in R.A. di 12 posti letto nel villino e in R.S.A. di 41 posti letto nella struttura principale.

Al primo piano vi sono 10 camere doppie e una singola ,al secondo piano 9 camere doppie e due singole. Complessivamente la capacità ricettiva attuale è di 53 posti.